Scopri con WAW.travel le prime 10 tappe del Cami de Cavalls nord, lungo la costa di Minorca da Mahon a Ciutadella!

Il Cami de Cavalls è protagonista di meravigliose esperienze di trekking attraverso 20 tappe principali, le quali possono essere tranquillamente suddivise a seconda delle abilità e del tempo a disposizione di ogni viaggiatore. Conosciuto più tecnicamente come GR-223 fa parte della rete europea di sentieri di lunga percorrenza. Il Cami de Cavalls è un percorso escursionistico di difficoltà medio-bassa, classificabile come T/E (Turistico/Escursionistico) nella scala di difficoltà escursionistica.

Inoltre, se siete alle prime armi, potete anche lasciare l’auto all’inizio della tappa che più vi interessa percorrere e recuperare succcessivamente il vostro mezzo, oppure farvi portare da uno dei tanti taxi minorchini.

In questo articolo avrai modo di scoprire la prima sezione del tracciato, ovvero le prime 10 tappe che prendono il via da Mahon, la capitale dell’isola, e che si districano lungo la costa nord per arrivare al finale della decima giornata di cammino in Ciutadella.

Un breve accenno di storia del Cami de Cavalls o Cammino dei Cavalli

La storia del Cami de Cavalls è poco nota: ciò che è certo è l’impiego antico di questo cammino, completamente rimesso in sicurezza pochi anni fa. E’ da considerarsi un’importante testimonianza storica centenaria della vita dei minorchini, lungamente utilizzato dai soldati a cavallo per monitorare la sicurezza degli abitanti ma anche come via di trasporto di beni e persone.

 

cami de cavalls nord

Cosa incontrerai dalla tappa n.1 alla n.10 del Cami de Cavalls nord?

Tappa n. 1 del Cami de Cavalls nord, da Mahon a Es Grau

Lunghezza: 10 km (di cui 4,7 sulla strada)

Durata: 3 ore e mezza circa

Difficoltà: medio-bassa

La prima sezione del Cami de Cavalls nord inizia alla fine del porto di Mahón e continua sulla strada fino al piccolo villaggio di Sa Mesquida, dove si può trovare una torre di difesa costruita durante il dominio britannico dell’isola nel XVIII secolo. Da questo punto si può notare evidentemente l’influenza del vento e del sale sul paesaggio, modificando persino la forma degli arbusti chiamati i “socarrels”, delle piante endemiche che presentano forti rami spinosi a forma di cuscino.

Lungo il percorso, ci sono calette di grande valore naturalistico, come Macar de Binillautí (spiaggia di ghiaia), affiancata da una palude. La sezione finale del percorso conduce in terreni agricoli con olivi selvatici, paesaggio tipico di Minorca. Senza dubbio la parte più bella è quella che da Sa Mesquida giunge alla strada per Es Grau.

 

Tappa n. 2 del Cami de Cavalls nord, da Es Grau a Favàtrix

Lunghezza: 8,6 km

Durata: 3 ore e mezza circa

Difficoltà: medio-bassa

In questa tappa del Cami de Cavalls nord la spiaggia di Es Grau si collega direttamente con le zone umide di Albufera, che incorporano molti ecosistemi diversi. Protagoniste sono alcune delle più belle spiagge della costa Nord: Arenal de Morella e Cala Presili, dalle acque cristalline con zone di dune affiancate da paludi. Il tragitto, a differenza del precedente, è ben protetto dalla tramontana. Lungo il percorso si incontra la torre difensiva Sa Torreta (o sa Rambla) di più di 200 anni, aperta e visitabile, e dei resti di un sito talaiotico.

 

cami de cavalls nord

Tappa n. 3 del Cami de Cavalls nord, da Favàritx ad Arenal d’en Castell

Lunghezza: 13,6km

Durata: 5 ore

Difficoltà: media

Una volta lasciato questo panorama si entra in un dei tratti più belli e selvaggi del Cami de Cavalls nord, costeggiando spiagge e calette vergini e poco conosciute, come En Caldés, S’Enclusa e Sivinar de Montgofre. Uno dei panorami più belli lo si gode dalla salina di Montgofre, da cui si può ammirare il bel fiordo di Addaia. Questa tappa parte dalla zona rocciosa e scura di Cap de Favàritx, dalla scarsa vegetazione passando poi per aree agricole con campi arati, pascoli e parte di macchia mediterranea selvatica. Avvicinandosi di nuovo alla costa, si raggiunge Pou d’en Caldes, dove si trova una densa concentrazione di piante endemiche.

Si giunge poi a Port d’Addaia, dove sia vegetazione marina che palustre coesistono. Il tratto finale di 3,5 km verso Arenal d’en Castell è un sentiero lastricato.

 

Tappa n. 4 del Cami de Cavalls nord, da Arenal d’en Castell a Cala Tirant

Lunghezza: 18,8km (5,4km su strada)

Durata: 3,5 ore

Difficoltà: Facile

Questa tappa del Cami de Cavalls nord parte dalla spiaggia di Arenal d’en Castell, costeggia il litorale fino ad attraversare l’urbanizzazione di Son Parc, giungendo alla spiaggia Son Saura. Qui si possono osservare un sistema di dune e una zona umida caratterizzata da una vegetazione ben conservata. Altrettanto interessante è la zona boscosa di s’Albufera des Comte, dotata di grande valore naturale. In questo percorso si trovano luoghi affascinanti dal punto di vista panoramico, come Cala Rossa o Cala Bianca. Vale la pena di fare visita alla basilica paleocristiana del Cap des Port di Fornells.
Una volta abbandonata Ses Salines, si percorre una strada asfaltata fino ad arrivare a cala Tirant. Più ad ovest si erge la Torre di Fornells, eretta all’inizio del XIX secolo, durante la dominazione britannica, allo scopo di difendere il porto dall’entrata di possibili navi nemiche.

 

Tappa n. 5 del Cami de Cavalls nord, da Cala Tirant a Binimel·là

Lunghezza: 9,6km

Durata: 4 ore

Difficoltà: Media

Questa tappa del Cami de Cavalls nord si snoda su una delle zone meglio conservate del litorale dell’isola. Tutta quest’area è stata dichiarata dall’Unione Europea zona LIC (Luogo d’Importanza Comunitaria) e ZEPA (Zona di Speciale Protezione per gli Uccelli). Sulle spiagge di Tirant, Cavalleria e Binimel•là si possono osservare i sistemi di dune, che ospitano importanti comunità vegetali. Questa parte ha un grande interesse ornitologico, per via del fatto che in questa zona vive la maggior parte delle specie riproduttive dell’isola, tra cui l’aquila pescatrice. A poca distanza da questo sentiero è visitabile l’interessante scavo archeologico della città romana di Sanicera. Un’altra meraviglia vicina che non possiamo di certo perderci è il faro di Cavalleria, e dai suoi spettacolari dirupi, con più di 80 metri d’altezza, avremo una posizione privilegiata da cui ammirare i vari toni di azzurro offerti dal mar mediterraneo.

 

Cami de Cavalls nord

Tappa n. 6 del Cami de Cavalls nord, da Binimel·là ad Els Alocs

Lunghezza: 8,9 km

Durata: 5 ore

Difficoltà: Alta

Questa tappa del Cami de Cavalls nord si svolge su una delle zone più scoscese della costa settentrionale. Il rilievo, che intercala continue alture e depressioni del terreno, si apre completamente su un tratto di costa totalmente vergine. I vari dislivelli favoriscono la formazione di paesaggi naturali unici. Un buon esempio lo troviamo presso Cala Pregonda, dove le nelle acque che bagnano questa zona, si trova la Riserva Marina del Nord di Minorca; una delimitazione dello spazio marittimo, creata per incrementare la rigenerazione naturale delle risorse e conservare gli ecosistemi più rappresentativi.

Tappa n. 7  del Cami de Cavalls nord, da Els Alocs ad Algaiarens

Lunghezza: 9,7 km

Durata: 4 1/2 ore

Difficoltà: Media

IN questa tappa del Cami de Cavalls nord, il cammino abbandona Els Alocs, spiaggia dagli spigoli arrotondati, per poi arrivare agli arenili di cala del Pilar e Alfurí, dove si concentrano grandi quantità di endemismi vegetali dell’isola. Le acque trasparenti di colore azzurro intenso e il contrasto rossiccio delle rocce costrapposte al giallo della sabbia pongono l’accento sul fatto che ci si trova immersi in uno dei paesaggi che meglio rappresenta la costa settentrionale di Minorca. Continuando il percorso, ci si imbatte in grandi distese di boschi, con un’ampia varietà di specie di arbusti.
Man mano che si va avanti sulla costa, l’inconfondibile aroma della vegetazione salina della zona ci avvisa dell’arrivo a Pla de Mar. A questo punto il sentiero si dirige verso l’interno per arrivare a Vall, un paesaggio di dune attraverso cui si giunge alla cala di Algaiarens.

 

Tappa n. 8 del Cami de Cavalls nord, da Algaiarens a Cala Morell

Lunghezza: 5,4 km

Durata: 2 1/2 ore

Difficoltà: Media

Questa sezione del Cami de Cavalls nord è caratterizzata da forti e splendidi contrasti naturali. Il cambio tra una zona e l’altra, dalla zona di tramontana fino a ciò che si definisce la Minorca arida, comincia a Vall d’Algaiarens, coperta da boschi, lasciando il posto alla vegetazione più bassa presso la famosa baia Cala de ses Fontanelles. Questo cambiamento radicale di scenario ci permette di scoprire un nuovo tipo di flora, formata da svariato numero di specie endemiche, tra cui rosmarino ed erica, nonché la tradizionale camamil•la (Santonina chamaecyparissus subs. magonica), una pianta apprezzata per le sue qualità medicinali . Seguendo la costa, il sentiero conduce a Cala Morell, dove c’è un’importante necropoli risalente all’età talaiotica (1500-300 a.C.), formata da grotte scavate nella roccia (ipogei).

 

Tappa n. 9 del Cami de Cavalls nord, da Cala Morell a Punta Nati

Lunghezza: 7 km

Durata: 2 ore

Difficoltà: Bassa

Denominata l’isola del vento, spesso Minorca ci offre paesaggi di tipo arido, come nel caso di questo tratto, modellato dalla forte azione del vento del nord.
L’orografia di questo territorio è caratterizzata da un dislivello quasi inesistente, ad eccezione della fascia di Cala Morell, il cui dirupo interrompe la levigatezza del terreno. Nelle zone rocciose che appaiono sul cammino, si osserva una vegetazione bassa che sostituisce gli arbusti con piante erbacee.
Nella zona di Punta Nati spicca il faro storico, costruito nel corso del secolo scorso, al fine di ridurre i numerosi naufragi provocati dai forti temporali che si scagliano su questa parte della costa. Durante tutto il percorso, si possono contemplare le varie edificazioni tradizionali del paesaggio rurale di Minorca, come ses barraques o es ponts de bens o de bestiar al cui interno si ripara il bestiame durante le intemperie meteorologiche.

 

cami de cavalls nord

Tappa n. 10 del Cami de Cavalls nord, da Punta Nati a Ciutadella

Distanza: 7,17 km

Livello: facile

La pietra acquisisce il massimo protagonismo in questo tragitto del Cami de Cavalls nord, poiché il cammino su cui si transita è particolarmente roccioso. Nonostante questa peculiarità si può compiere il percorso senza difficoltà, dato che il profilo del suolo è generalmente piano, alterato solo da piccoli canali scavati nella roccia che portano al mare. Questo fatto è particolarmente evidente presso il Cap de Bajolí, dove vale la pena prestare attenzione alla vegetazione del litorale che cresce sulle sue sassaie. Proprio sui rilievi marittimi di questo capo potremo osservare determinate specie vegetali, particolarmente appariscenti.
Durante il percorso lungo il litorale arriveremo a varie calette, come ad esempio la Cala des Corbetar, da dove potremo ammirare il Pont d’en Gil, un ponte di roccia naturale modellato dall’erosione marittima, nei cui pressi si trova la grotta di circa trecento metri di profondità. Da questo punto fino al porto di Ciutadella il Camí de Cavalls si stende per 5 km lungo strade asfaltate che fiancheggiano il litorale.

 

cami de cavalls nord

 

Queste erano alcune delle peculiarità delle prime 10 tappe del Cami de Cavalls nord! Per qualsiasi ulteriore curiosità su cosa fare a Minorca, non esitare a contattarci, saremo felici di poterti assistere nella creazione del tuo fantastico viaggio a Minorca!

Scrivici all’email hey@waw.travel oppure seguici sui nostri profili social per costanti aggiornamenti e news di viaggio: Instagram Facebook.